La normalità di amare

0

a cura di Carmelo Sciuto e Giuseppa D’anna (Logopedista)

 

Tempo fa, guardando una puntata di “C’è posta per te” mi ha colpito la storia di un padre che in passato non aveva accettato l’omosessualità di suo figlio e lo rinnegava, tanto che la madre del ragazzo ha cacciato da casa il marito.

Dopo anni di solitudine, il padre chiede l’aiuto di Maria De Filippi, vuole scusarsi per il suo comportamento e per le pesanti parole rivolte al figlio. Quest’ultimo lo perdona come uomo ma non come padre e insieme alla madre chiude la busta. Questa storia mi ha fatto molto riflettere perché l’amore secondo me si deve vivere come si vuole e con chi si vuole.

Un atteggiamento rispettoso nei confronti degli altri, indipendentemente dal loro orientamento sessuale, si esprime con la seguente frase:

«rispetto e stimo le persone così come sono».

L’omosessualità è una variante naturale del comportamento umano che comporta l’attrazione sentimentale e/o sessuale tra individui dello stesso sesso.

Molte persone omosessjpg carmelouali nascondono i loro veri sentimenti a causa della paura della disapprovazione altrui e della violenza, anche se la condizione delle persone omosessuali sta lentamente migliorando, infatti nella maggioranza del pianeta, c’è una maggiore apertura e un allontanamento da quei vecchi pregiudizi che considerano l’omosessualità una malattia, sinonimo di immoralità e minaccia per la famiglia.

Certo, la battaglia è ancora lunga e ci sono ancora tanti scogli da superare, come quello di ottenere gli stessi diritti civili degli eterosessuali, il matrimonio o l’adozione di figli da parte di coppie gay. In particolare, la società, seppure ancora non del tutto pronta ad accettare il matrimonio tra omosessuali è, tuttavia, disponibile a concedere alle unioni tra omosessuali gli stessi diritti di chi si sposa. Ma in Italia, nemmeno su questo punto si è riusciti a emanare una legge!

Ebbene! Io non sono d’accordo!

Io penso che ognuno di noi dovrebbe essere libero di amare … perché “L’amore è come un fiore” che nasce spontaneamente nel giardino del cuore di tutti: indipendentemente dal sesso.

 

Condividi l'articolo.

Scrivi un commento