ESTATE MASTER CHEF

0

IMG-20170817-WA0023A cura di Nelly T.

Nel mese di Agosto, noi mamme insieme ai nostri bambini siamo state invitate a partecipare agli incontri di “Master Chef” organizzati dal CSR di Melilli. Tre pomeriggi in cui, divisi per fasce d’età, sia i bimbi piccoli che gli assistiti adulti del centro si sono sfidati nella preparazione di aperitivi e dolci.

Sin da subito ho pensato che fosse una bella idea, un modo “alternativo” di fare terapia ai nostri figli, ed effettivamente è stata un’esperienza piacevole e divertente. I bambini, protagonisti della scena, si sono comportati come veri piccoli chef: hanno impastato, tritato i biscotti, sciolto il cioccolato e persino montato la panna con le fruste. Poi, tutti insieme, hanno assaporato le loro preparazioni.

Questa iniziativa ha rappresentato bel momento di aggregazione anche per noi genitori, per i terapisti ed i collaboratori, che di solito siamo abituati a vedere in un contesto più strutturato e che invece in questa situazione hanno assunto una veste scherzosa e informale. Anche questo ha avuto il suo effetto benefico sui bambini che hanno visto accorciarsi la distanza  fra loro ed i terapisti, aumentando cosi anche il rapporto di fiducia e stima nei loro confronti.

Credo sia stata un’occasione molto importante perché, attraverso il gioco, i bambini hanno manipolato e sperimentato, si sono messi in relazione e hanno collaborato fra loro facendo squadra, con la giusta dose di competizione che li ha spinti a fare meglio che potessero.

Personalmente sono molto contenta di aver partecipato alla gara! Questo esperimento ha avuto un importante impatto pedagogico sui nostri figli ed è stato riuscitissimo, in quanto i bambini alla fine erano entusiasti.

Sono certa che questa giornata “Master Chef” sia stata fortemente terapeutica, forse quanto ogni altra seduta di psicomotricità o logopedia e questo grazie a tutto lo staff del CSR che ogni giorno si adopera per rendere i nostri bambini già cosi speciali ancora più speciali.

Condividi l'articolo.

Scrivi un commento